D’Amato: Respinta l’euroburocrazia. Il successo di Popolari e conservatori lo dimostra | Il Mattino – 11 giugno 2024

Presidente D’Amato, quale è la sua prima valutazione a caldo del voto europeo? «Il risultato delle urne è una chiara bocciatura dell’eccesso di autoreferenzialità, ideologia e burocrazia che ha caratterizzato negli ultimi anni la vita delle istituzioni europee e in particolare dell’ultima legislatura appena conclusa dove di fatto, con il green deal, si posto in…

“Senza industria pace a rischio”. D’Amato al Festival dell’Economia di Trento

Il Presidente della Fondazione Mezzogiorno interviene al Festival dell’Economia di Trento. Cinque anni da dimenticare per il sistema economico e sociale europeo. Cinque anni che hanno segnato in maniera profonda la stabilità sociale, accentuato la polarizzazione politica verso gli estremi, riportato la guerra nel cuore del continente. Cinque anni che seguono almeno tre lustri segnati…

Festival Economia di Trento | D’Amato: Il green deal è stato un “black deal” per l’industria e per l’ambiente

“Questo green deal si è dimostrato un black deal in realtà. Non solo per l’economia e la società, ma anche per l’ambiente”. È il giudizio netto espresso da Antonio D’Amato, Ceo di Seda International Packaging Group e Presidente della Fondazione Mezzogiorno, nel corso di un incontro tenuto stamattina, venerdì 24 maggio, al Festival dell’Economia di…

Green Deal e rischio deindustrializzazione. Europa, Sud e competitività. Intervista ad Antonio D’Amato | La Verità (29 aprile 2024)

L’intervista ad Antonio D’Amato pubblicata su La Verità il 20 aprile 2024 Green Deal e deindustrializzazione, deriva ideologica ambientalista e vantaggi per la Cina, presenza invasiva delle lobby ambientaliste nei centri decisionali di Bruxelles a danno della competitività della Ue. È questa l’eredità della legislazione europea che si sta concludendo e sulla quale l’imprenditore Antonio…